Mostre/Viaggi

A Torino col maialino – Museo Nazionale del Cinema

Oink oink!

Mi chiamo Ritardino (Ritti, per gli amici) e sono un porcellino rosa amorevole e morbidino. Ho rubato il blog a Pachulli (che è ancora troppo impegnato a ronfarsela nel letto), mi sono ficcato nella manica del giaccone di padroncino e, senza che loro se ne accorgessero, li ho accompagnati nella loro gita a Torino.

20160306_104839

Che bello! Era la primissima volta che facevo un viaggio con i padroncini e devo dire che mi sono davvero divertito tanto tanto!

Ovviamente non starò qua a tediarvi troppo con la storia di Torino, per scoprirla basta aprire una qualsiasi guida turistica della città… ma mi piacerebbe parlarvi di uno dei musei a mio parere più interessanti della città: il Museo Nazionale del Cinema.

Ho visitato anche un altro museo, quello Egizio, ma l’ho visto talmente di corsa che non posso dirvi molto… Ma tanto i padroncini hanno fatto l’Abbonamento Musei Piemonte e quindi potrò entrarci tutte le volte che vorrò, evviva!

L’articolo di oggi sarà quindi dedicato al Museo Nazionale del Cinema.

Ospitato all’interno della Mole Antonelliana, simbolo per eccellenza della città di Torino, iniziata dall’architetto Antonelli nel 1863 e terminata nel 1889 dal figlio (alta circa 167 metri e mezzo), è uno dei più famosi e importanti musei del cinema e della cinematografia del mondo.

20160306_111903

L’idea di un museo dedicato al cinema nasce nel 1941, quando Maria Adriana Prolo progetta la creazione di un luogo consacrato alla raccolta dei documenti dell’industria cinematografica torinese, la cui collezione copre tipologie di beni di diversa natura, come, per esempio film, documenti d’archivio, manifesti e materiali pubblicitari, apparecchi degli albori della cinematografia e molto molto altro. Il museo è ospitato all’interno della Mole dal 2000 ed è un vero e proprio tempio interattivo per grandi e piccini!

Il museo è sostanzialmente diviso in due parti:

  • Pre-cinema e fotografia storica: questo percorso offre un panorama molto vasto dei percorsi tecnici, scientifici e spettacolari che portarono alla nascita del cinema, documentando gli albori della fotografia, i suoi successivi sviluppi ottocenteschi e i primi decenni del Novecento.
  • Storia del cinema: sezione che non ospita solo film, ma anche qualsiasi testimonianza in grado di documentare la storia e lo sviluppo dell’industria cinematografica e, soprattutto, le correlazioni esistenti fra i suoi diversi processi meccanici e produttivi.

20160306_124435[1]

Oltre alla collezione permanente, il museo ospita mostre temporanee di grande interesse. Noi siamo stati molto fortunati e abbiamo avuto la possibilità di visitare “Echo en Cuba“, dedicata al cinema nella grafica cubana. Da vedere assolutamente!

20160306_130004

Che dire quindi? Tante tante cose interessanti in questo bellissimo museo, da vedere assolutamente con calma (tenete in considerazione che passerete circa 4/5 ore al suo interno, se volete vederlo davvero bene!)

Pensate che a me è piaciuto talmente tanto che non volevo più uscire e sono addirittura scappato dalla manica di padroncino per rimanere là tutta la vita! Poi fortunatamente una signora addetta al museo mi ha trovato e mi ha riconsegnato ai padroncini, che si sono tanto tanto preoccupati per me.

Bene, per oggi ho finito qui! Alla prossima amici!

Info:
Sito dell’Ente per il Turismo di Torino: www.turismotorino.org
Sito del Museo Nazionale del Cinema: www.museocinema.it

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...