EXPO 2015/Mostre/Sagre ed Eventi/Viaggi

Pachulli va all’EXPO – i miei padiglioni preferiti

Buongiorno amici!

Pensavate fossi sparito eh? E invece no, sono solo stato molto impegnato a dormire, viaggiare e mangiare.

Resuscito dal mio profondo letargo alternativo proponendovi la mia personalissima opinione sulla ormai estinta Esposizione Universale di Milano, meglio conosciuta come EXPO 2015, che si è tenuta alla Fiera di Rho dal 1° maggio al 31 ottobre 2015.

20150822_181907

Si lo so, in milioni, macchè, miliardi hanno già parlato di questa EXPO… ma è giusto che anche l’orsetto viaggiatore più coccoloso del mondo dica la sua su questo evento così importante… non trovate?

Ok, iniziamo.
Ho  avuto la possibilità di visitare il sito espositivo per 9 volte di cui 7 volte in giornata (una delle quali con una bambina di 9 anni) e 2 volte solo in serata. Questo perché ho deciso di “regalarmi” il season pass che dava la possibilità di entrare senza limiti per tutto il periodo della manifestazione. Ho anche assistito allo spettacolo “Alla Vita” del Cirque du Soleil, tenutosi dal mese di maggio al mese di agosto (ma di questo ne parlerò nella prossima puntata).

Devo ammettere che mi aspettavo qualcosa di molto diverso. Le premesse non erano poi così positive e la cosa un po’ mi spaventava ma ormai mi conoscete e sapete che sono un orsetto molto molto curioso e quindi non potevo fare altro che visitare questa tanto discussa EXPO. Che dire invece? Ne sono rimasto davvero estasiato! A tratti mi sembrava di essere in un vero e proprio parco divertimenti, ma si, diciamolo: siamo stati davvero bravi!

Alcuni padiglioni mi sono davvero piaciuti, altri un po’ meno… ma va beh, non si può sempre apprezzare tutto!
Ecco quindi di seguito una top 10 dei padiglioni che in assoluto mi sono piaciuti di più:

  1. GIAPPONE – ho adorato Morizo e Kikkoro, quei due meravigliosi esserini verdi che raccontavano con una bella ed emozionante storiella quali strategie possono essere adottate (e sono già state adottate dal Giappone) per risolvere difficili problematiche ambientali e alimentari a livello mondiale. Incontrarli di persona è stata un’esperienza davvero molto emozionante!!!20150822_185950
  2. GERMANIA – in assoluto, tra i padiglioni da me visitati, quello che più centrato il vero e proprio tema dell’esposizione universale: “Feeding the Planet, Energy for Life”. Di questo padiglione mi è piaciuto molto il secondo piano, dove venivano proposte idee di riciclo e riuso, nonché alcune proposte di coltivazione in poco spazio (bellissimo lo spazio sulla birra e sul luppolo).
    20150913_181618
  3. KUWAIT – acqua, agricoltura ed energia: ecco i tre temi trattati da questo bel padiglione, il tutto incentrato sul tema della sostenibilità. Di questo padiglione mi è piaciuta molto la cascata all’ingresso, davvero molto bella! Fantastiche anche le fontanelle all’esterno che distribuivano acqua potabile.
    20150822_201046
  4. MAROCCO – questo padiglione (dove lavorava un simpaticissimo ex compagno dell’università di Padroncina) risvegliava per davvero i 5 sensi, permettendo di vedere, assaporare, toccare, sentire e odorare cose nuove ed esotiche. Stupenda la sezione dove era possibile odorare la rosa del deserto marocchino. Poi che dire? … Padroncina ci ha pure guadagnato un bellissimo paio di orecchini, quindi meglio di così non poteva andare!
    P1200617
  5. REGNO UNITO – Padiglione semplicissimo e che arrivava dritto al punto. All’interno del padiglione ci si muoveva come delle piccole api, partendo dal frutteto, passando per un prato fiorito fino al ritorno all’alveare, il tutto accompagnato dai rumori e dagli effetti visivi registrati da un vero alveare in Regno Unito.
  6. 20150920_195027AUSTRIA – il bosco di EXPO, dove respirare per qualche minuto vera aria pulita! Mi è piaciuto molto poter entrare in un vero e proprio giardino, con alberi e piante vere… non sembrava nemmeno di essere all’interno di un padiglione!P1200614
  7. SVIZZERA – LE TORRI – Spreco di cibo: ecco il vero senso di questo spazio. Le torri erano piene di acqua, sale, caffè e mele, che potevano essere liberamente presi dai visitatori, nella quantità che si riteneva più giusta. L’idea era di permettere ai visitatori di prendere una ciascuna delle cose contenute nelle torri e in questo modo tutto il materiale sarebbe bastato per i 6 mesi di apertura dell’esposizione. Immaginatevi un po’ com’è andata…
  8. CINA – circondato da fiori gialli, il padiglione con il gioco di luci più bello in assoluto!20150920_205720
  9. POLONIA – stupende le cassette di legno che andavano a costituire il padiglione, stupendo il giardino magico (un meleto) sulla terrazza del padiglione, forse il giardino più bello dell’intera esposizione universale.
  10. EMIRATI ARABI UNITI e THAILANDIA a pari merito – il primo, scontato. A chi non è piaciuto questo padiglione? Il secondo, un po’ meno. Del primo ho adorato le piccole installazioni supertecnologiche poste tra le “dune” del padiglione. Del secondo ho adorato il video finale dedicato al loro Re.
    20151004_175503

Stupendo anche il padiglione dell’Unione Europea che ricordava  l’importanza di lavorare insieme per garantire un futuro sicuro e sostenibile per tutti. La storia dei due ragazzi innamorati, Alex (agricoltore) e Sylvia (ricercatrice scientifica), focalizzata sull’esempio del pane e del grano, mi ha davvero molto colpita.

Purtroppo non per tutti i padiglioni ho foto… sigh… ma va beh, sarà per la prossima EXPO!

… ho anche mangiato… bevuto… ballato… e sognato ad occhi aperti. Ma di questo ne parlerò nelle prossime puntate!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...