Berlino/Mostre/Viaggi

Un berliner museo al giorno – Pergamon Museum

Hallo, meine liebe Freunde!
Qui Pachulli, il vostro orsetto preferito!

Torna la rubrica del Pachulli “Un berliner museo al giorno”, iei! E con l’articolino di oggi vi vorrei parlare di uno, anzi, del museo più famoso di tutta la splendida città di Berlino: il Pergamon Museum.

P1170664

Appartenente alla Museuminsel Berlin, ovvero “L’Isola dei Musei di Berlino”, uno dei più amati e significativi complessi museali del mondo, entrata, nel 1999, della lista dei patrimoni UNESCO, il Pergamon Museum rappresenta una delle più vaste collezioni di reperti archeologici che aprono un’affascinante finestra sul mondo antico. Anche il Pergamon Museum, così come l’Hamburger Bahnhof, fa parte dei Staatliche Museen zu Berlin, i musei nazionali della città di Berlino.

Progettato da Alfred Massel e costruito tra il 1910 e il 1930 da Ludwig Hoffmann, il Pergamon Museum ospita al suo interno reperti archeologici ricavati soprattutto da scavi compiuti da simpatici archeologi tedeschi a cavallo tra ‘800 e ‘900.

Il museo è costituito da tre diverse zone: “Antikensammlung”, ospitante la collezione di reperti antichi; il “Vorderasiatisches Museum”, ovvero il museo dell’antico vicino oriente e il “Museum für Islamische Kunst”, ovvero il museo di arte islamica.

Molte sono le cosine che si possono vedere all’interno di questo museotto… sicuramente, però, sono tre le principali attrazioni turistiche del Pergamon. 

Primo tra tutti, quello che attira la maggior parte dei visitatori al suo interno è l’Altare di Pergamo, al quale il museo deve anche il suo nome.

P1170668

Costruita nel 165 a.C. nella greca città di Pergamo (odierna Bergama, in Turchia), questa massiccia struttura in marmo, con al centro una bella scalinata che porta al colonnato, non era altro che un gigantesco santuario dedicato al dio greco Zeus; lungo tutto lo zoccolo dell’altare, lungo circa 113 m, sono scolpiti fregi raffiguranti episodi della “gigantomachia”, ovvero la lotta contro i giganti. E’ inoltre possibile dare un’occhiatina al fregio di Telefo, situato sopra la scalinata, che narra il mito del fondatore di Pergamo, figlio di Eracle. Mamma che casino, questa storia greca!

Un’altra attrazione turistica molto famosa (nonchè importante) è la Porta del Mercato di Mileto, costruita nel II secolo d.C. in uno degli attuali territori della Turchia.

P1170720

La porta, alta 17 m, rappresentava l’ingresso al mercato della città di Mileto, il centro mercantile romano rappresentante il punto d’incontro tra Asia ed Europa. La storia narra che questo splendido portale venne costruito nel 126 d. C. dalla città di Mileto per dare il benvenuto all’Imperatore romano Adriano, in visita presso la città. Insomma, come al solito sti romani qua sono proprio come il prezzemolo!

La terza, ma sicuramente non ultima per importanza principale attrazione del museo è il complesso costituito dalla Porta di Ishtar, la “via processionale” e la facciata della sala del trono del suo realizzatore, il re babilonese Nabucodonosor II, vissuto tra il 604 e il 562 a.C. E si, questo complesso architettonico è davvero molto molto bello!

P1170721

I muri che lo costituiscono vennero verniciati di blu cobalto e ocra con fregi rappresentanti leoni rampanti, cavalli e dragoni che illustrano le principali divinità babilonesi. Il PaP per poco si faceva mangiare da un leone!

P1170728

Che dire, quindi? Il Pergamon, che non piace a padroncina (“… non capisco perché devono portar via pezzi di storia dalla loro zona d’origine!”) ma che è piaciuto molto a padroncino e naturalmente anche a me e al PaP (perchè siamo solidali con padroncino) merita almeno un paio d’orette di visita. Il consiglio che vi posso dare è quello di prendere l’audio guida disponibile gratuitamente (cioè, con il prezzo del biglietto) all’ingresso del museo (in lingua inglese o tedesca) e godervi questo grande e grosso e interessante museottolo con calma e pazienza (e senza una padroncina che stressa!).

Bene, amici cari, come al solito vi invito a dare un’occhiata alla mia pagina facebook, dove (presto, prometto!) potrete dare un’occhiata alle foto di questo e di molti altri dei miei articolini.

A presto, amici miei, con una nuova, emozionante avventura berlinese! Bau!

Info:
Sito dei Musei Statali di Berlino: www.smb.museum
Portale ufficiale del Turismo di Berlino: www.visitberlin.com

Annunci

One thought on “Un berliner museo al giorno – Pergamon Museum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...